Biblioteca Apostolica Vaticana

Vi informiamo che lunedì 18 dicembre 2017 la Biblioteca aprirà alle ore 10:00.

È in corso d’opera un catalogo elettronico dei manoscritti custoditi nella BAV, le cui descrizioni – in questa prima fase – sono recuperate dall’Indice Alfabetico dei Manoscritti cosiddetto "Schedario Bishop" (IAM) su schede cartacee esistente presso la Vaticana, e di cataloghi a stampa.

L’indice-schedario IAM, frutto dello spoglio integrale di migliaia di manoscritti di vari fondi greci e latini (Barberiniani latini, Borghesiani, Borgiani latini, Capponiani, Chigiani, Ferrajoli, Ottoboniani latini, Palatini latini, Reginensi latini, Rossiani, Urbinati latini, Vaticani latini) condotto presso la Vaticana tra gli anni Venti e la metà degli anni Quaranta dello scorso secolo, indicizza nomi, titoli, incipit e soggetti (latamente intesi) tratti dai testi dei manoscritti spogliati.
La sua evidente utilità per gli studi e le ricerche ha, tuttavia, finora trovato un limite pratico nell’essere fruibile soltanto presso la Vaticana, ov’è fisicamente posto. La conversione elettronica (per il momento dei soli fondi latini) dell’Indice – concepito e realizzato precipuamente come sussidio a latere per la catalogazione analitica a stampa di tradizione vaticana e come agile ausilio per gli studiosi della Biblioteca – ne amplia la fruibilità, organizzandone i dati nella prospettiva di una descrizione del manoscritto, sollecitudine cui istituzionalmente è orientata l’attività dipartimentale e della Biblioteca tutta, e consentendo modalità di ricerca assai più ampie (ricerca combinata).

La conversione elettronica dei cataloghi a stampa dei fondi vaticani ha preso avvio dai Manoscritti Vaticani latini 14666-15203. Catalogo sommario, a cura di Ambrogio M. Piazzoni e Paolo Vian, Città del Vaticano 1989 (Studi e testi, 332). I dati convertiti elettronicamente sono quelli individuati come più significativi, secondo il principio che la conversione non sostituisce tout court il catalogo, riflettendolo in toto, bensì costituendone un accesso facilitato (non sono stati, ad esempio, inseriti i dati bibliografici). Le descrizioni sono in parte corredate da una scelta di immagini digitali.

È in preparazione anche una bibliografia, per quanto possibile completa, dei manoscritti della Biblioteca Vaticana descritti nei cataloghi di esposizioni temporanee, considerate fino all’anno 2005 compreso. La bibliografia sarà disponibile in formato sia elettronico che cartaceo e consentirà di reperire informazioni in genere non immediatamente fruibili (le schede di questo tipo spesso sfuggono, infatti, ad altre bibliografie).

Il catalogo elettronico non mira, dunque, a sostituirsi alle tradizionali forme di catalogazione, siano esse analitiche o meno, quanto ad integrarle, costituendo una prima e più rapida via d’accesso – grandemente facilitata dalla tecnologia informatica – al patrimonio manoscritto della Vaticana.


  • Inglese 
    Italiano 
Biblioteca Apostolica Vaticana - Cortile del Belvedere - V-00120 Città del VaticanoCookie Policy