Biblioteca Apostolica Vaticana

Vi informiamo che lunedì 18 dicembre 2017 la Biblioteca aprirà alle ore 10:00.

Riapertura della BAV

Stampa

"CONOSCERE LA BIBLIOTECA VATICANA: UNA STORIA APERTA AL FUTURO"   
11 Novembre 2010 - 31 Gennaio 2011 prorogata fino al 13 Marzo 2011
Braccio di Carlo Magno (Piazza San Pietro)


Un milione e 600mila volumi a stampa, 80mila manoscritti e 100mila unità archivistiche, 8mila400 incunaboli circa, 300mila tra monete e medaglie, 150mila tra stampe, disegni e matrici, oltre 150mila fotografie.
Sono solo alcuni dei numeri della storica "Biblioteca dei Papi" che ha riaperto al pubblico il 20 settembre u.s. dopo tre anni di lavori straordinari.

In occasione di questa riapertura attesa dai tanti studiosi che qui sono di casa (circa 20mila l'anno) la Biblioteca Apostolica Vaticana, che presto riceverà anche la visita di Benedetto XVI, è "comunicata" al grande pubblico attraverso una mostra allestita nello spazio espositivo del Braccio di Carlo Magno (Piazza San Pietro).

La mostra "Conoscere la Biblioteca Vaticana: una storia aperta al futuro", che è stata inaugurata mercoledì 10 novembre e andrà avanti sino a tutto il mese di gennaio 2011 (prorogata fino al 13 marzo 2011), è sicuramente occasione per far conoscere la storia di un patrimonio sconfinato e prezioso, qual è quello conservato nella Biblioteca Apostolica Vaticana (fondata nel 1451) ma è soprattutto occasione per far comprendere attraverso l'ausilio della tecnologia il valore immenso, culturale, religioso ed umano, che essa ha per gli uomini e le donne di oggi e per le generazioni future.

L'Opera Romana Pellegrinaggi, che è partner della Biblioteca Apostolica Vaticana in questa operazione di comunicazione, ha lavorato alla predisposizione di un percorso guidato che attraverso l'ausilio di mezzi multimediali consenta anche di offrire la visione di spazi "interni" altrimenti inaccessibili.

Ed ecco ad esempio che lo straordinario Salone Sistino della Biblioteca, affrescato alla fine del XVI secolo, è ricostruito in mostra con i suoi splendidi affreschi e arredato con i tavoli di lettura sui quali, con i guanti bianchi, i visitatori potranno consultare i preziosi codici (in fac-simile). O ancora è possibile ammirare degli spazi di "laboratori", dove le maestranze della Biblioteca svolgono il loro lavoro quotidiano. È infatti allestito nell'ultima sala un laboratorio di restauro di antichi codici, preziose legature, stampati. I restauratori vaticani, lavorando di fronte al pubblico, possono interagire con esso rispondendo alle domande e fornendo informazioni generali sulle metodologie e sulle tecniche di restauro e di conservazione.

La mostra, articolata in sette sezioni (la storia della Biblioteca, i Manoscritti, gli Stampati, i Disegni e le Stampe, le Monete e le Medaglie, i diversi Servizi della Biblioteca, Il Laboratorio di restauro), prevede l'esposizione di alcuni fra i più importanti manoscritti della storia occidentale databili dai primi secoli dell'era cristiana ai nostri giorni, preziosi incunaboli e pregiati volumi a stampa dei diversi secoli, disegni dei maggiori artisti dell'arte occidentale, stampe artistiche, e una straordinaria selezione di monete e medaglie.

Il percorso mediale pensato per visitare la Biblioteca Apostolica Vaticana è disponibile con audio guide multilingue sincrone (italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco).



INTRODUZIONE ALLA MOSTRA DEL PREFETTO MONSIGNOR CESARE PASINI

CATALOGO

  • Inglese 
    Italiano 
Biblioteca Apostolica Vaticana - Cortile del Belvedere - V-00120 Città del VaticanoCookie Policy